Skip to content

Perchè non sia solo baskettopoli

La “Gazzetta dello Sport” ha pubblicato su due pagine (spazio non consueto per il basket) servizi sulla vicenda che a Reggio Calabria ha portato all’attenzione della Procura della Repubblica un sistema definito dal GIP Kate Tassone “uno spaccato desolante del malaffare che sembra avvelenare il tempio della meritocrazia”.

Il quotidiano milanese riporta poi alcune intercettazioni relative alla gara di campionato tra Upim ed MPS (gara 2, quarti dei playoff 2008). Presumo che molti di voi le abbiano già viste ma repetita iuvant, perché i fatti non vanno nascosti

Baldini (designatore Lega 2): Consegnate,cons… non li fate nemmeno giocare,consegnate lo scudetto a Siena, è vergognoso. Montella: mò te ne…, mò te ne sei accorto (…). Montella: Non è possibile che i nostri due migliori arbitri, negli ultimi minuti, fanno tre decisioni tutte a favore del Montepaschi.

Garibotti: 71 hanno dato a Cicoria! Montella: No e allora è inutile, fanno solo i commissari di campo è inutile che danno i giudizi. Garibotti: Perché se anche lui come credo rientra nel meccanismo che Colucci è abilmente riuscito a creare a me sta bene perché più tranquilli siamo e più tranquilli siamo noi. Montella: Io ti devo dire la verità, tu lo sai sono abbastanza neutrale, come te insomma ma ieri mi è sembrato proprio se non favoritismo un condizionamento psicologico troppo grande.

Garibotti: Guarda sugli altri due sì, su Cicoria…lui è fatto così, Col Bologna è quello che 4, tre anni fa ha preso mazzate perciò lui…. Lui è quello che per un periodo non ha fatto il Montepaschi perché non lo volevano (dall’11 maggio 2005 al 22/3/2009 non ha mai arbitrato a Siena, n.d.r.) Garibotti: e certo, vedi perciò voglio dire che è stata una designazione forse… Montella: mò per esempio la prossima designazione prendono d’Este e Pozzana che sono anche loro prò Garibotti: Prò? Straprò. Il buon D’Este infatti… Montella: 3 a zero di cui… (…) comunque sono quelli che hanno voluto loro(risata) Garibotti: No, perchè son sono quelli prezzolati, cioè parliamoci chiaro Montella: lo so Garibotti: no, Cicoria no, non me lo credo Montella: no prezzolato no, però condizionato psicologicamente Garibotti: e D’Este è uno allineato, cioè D’Este e Pozzana sono due nullità

E’ solo un brevissimo estratto di intercettazioni che fanno parte di un’inchiesta che a quanto è dato di sapere attraversa territori ancor più vasti. Lo dico solo per spiegare che molto probabilmente di questa storia si parlerà ancora. Chi vorrà seguirla dovrà leggere molti verbali, molte dichiarazioni, molte interpretazioni. E armarsi di molta pazienza e rigore per trarre da questa storia, che emana quello che Paolo Borsellino ha definito “il puzzo del compromesso”, una valenza positiva. O almeno per affrontarla in maniera laica ed intellettualmente onesta, cosa che ritengo un dovere per chi ama davvero questo sport

Molti, leggendo quella conversazione tra due ex arbitri divenuti dirigenti del settore, saranno saltati alla conclusione. E cioè che quella partita è stata decisa dagli arbitri a favore di Siena. Oppure, è la stessa cosa in linea di principio, che è una montatura anti-Siena. Tra quelli che avanzano, la maggioranza per varie ragioni si sarà interrogata soprattutto sulle prospettive giudiziarie e sportive dei procedimenti in essere (e che verranno). Perché in un contesto che ha metabolizzato anche un fenomeno come Calciopoli (cfr. La 7 martedì sera) e che vive un momento piuttosto complesso (ah gli eufemismi …) sul tema della Giustizia, è molto difficile uscire da questi paletti. E invece bisogna andare oltre

Io dico che gli sviluppi delle inchieste vanno seguiti con la massima attenzione. Che le eventuali responsabilità a livello sportivo e penale vanno individuate con fermezza. Che tutti devono fare la propria parte per favorire l’accertamento della verità. Ma che questi atti dovuti da parte delle autorità competenti non esauriscono quello che è dovuto a questo meraviglioso Gioco, anzi

Se si vuole davvero fare un passo avanti bisogna dichiarare che questo spaccato è desolante, che porti o meno a condanne ed accertamenti. Che chi antepone il proprio interesse a quello dell’agonismo di olimpica memoria (riprendo le parole della dottoressa Tassone) perpetra un crimine gravissimo. Anche se quell’interesse non altera il risultato finale, anche se non vi è un mercimonio diretto a causare questa violazione etica

Avventurarsi dentro quell’intercettazione è tout court molto complesso. Diventa poi impossibile senza una autentica conoscenza delle carte dell’inchiesta. L’esperienza del caso-Lorbek ci insegna che il disvelamento dei fatti avviene lentamente, in maniera confusa e contraddittoria. Con il massimo rispetto per l’Autorità Giudiziaria ci dice anche che non tutte le ipotesi di reato sono poi dimostrate o dimostrabili. Insomma, che per chi come noi guarda da fuori, farsi un’idea è molto difficile

Questo non può però autorizzare a voltare la testa dall’altra parte. A pensare che tanto è troppo difficile capirci qualcosa e non val la pena di infilarsi nei meandri maleodoranti di questo caso che tutti noi abbiamo già cercato di allontanare freudianamente, pensando che fossero in pochi, che fosse roba di minors, che tanto ci avrebbe pensato qualcun altro a mettere le cose a posto. Che alla fin fine è roba di Federazione, che se la sbrighino da soli

E invece i fatti li dobbiamo conoscere, lo pretendiamo. E le già chiarissime mancanze in azioni ed omissioni della FIP sono solo il primo fatto, non tutta la storia. Pretendiamo anche di conoscere l’interpretazione autentica della successione di quei fatti. Lo prendo solo come esempio, ma alla luce di quella intercettazione io voglio sapere perché Cicoria per un periodo di tempo così lungo non ha mai arbitrato a Siena. Non perché dia a questo fatto alcuna valenza. Non perché abbia un pre-giudizio che spiega con qualche teoria del complotto la sua assenza da Viale Sclavo, dove a scanso di equivoci gioca la squadra che in queste tre stagioni ha vinto sul campo scudetti dettati da una superiorità chiara e limpida. Non perché quella conversazione rappresenti nulla più, appunto, di una conversazione. In cui chiaramente abbondano pareri e millanterie. Ma non per questo possiamo permetterci di lasciare anche una sola domanda inevasa. Permettersi un deficit di trasparenza è diventato inaccettabile

Perché un contesto in cui dopo 10 giornate si scopre che forse a Napoli c’è un problema, in cui i proprietari si dimettono dalla presidenza, in cui si pensa solo a rimandare le questioni o a metterle sotto il tappeto (ammesso che ci sia ancora spazio …) è malato. E se non si coglie adesso l’occasione di uscire dal compromesso, di fare i conti col proprio passato per costruire un futuro diverso, allora poi potrebbe essere troppo tardi

Per questo mi sento di invitare tutti a seguire con immutata fiducia il basket. A non cercare una giustizia sommaria, selettiva, parziale o formale. A lavorare su un doppio binario, oggi per capire cosa è successo fino a ieri e domani per far sì che non succeda più. Nel nome di quegli arbitri che hanno lavorato duramente per un successo sportivo e sono stati scavalcati da una logica politica che bisogna ripudiare e disprezzare. Di quelli, tantissimi, che continuano a lavorare in campo per quel Gioco che ci accomuna tutti. Glielo dobbiamo, ce lo dobbiamo

Published inHomepage

15 Comments

  1. Hello There. I found your blog using msn. This is a very well written article. I will be sure to bookmark it and return to read more of Flavio Tranquillo – Benvenuto nel mio sito . Thanks for the post. I’ll definitely return.

  2. Hello There. I found your blog using msn. This is a very well written article. I will be sure to bookmark it and come back to read more of Flavio Tranquillo – Benvenuto nel mio sito . Thanks for the post. I will certainly return.

  3. Wow, wonderful blog layout! How long have you been blogging for? you made blogging look easy. The overall look of your web site is excellent, as well as the content!. Thanks For Your article about Flavio Tranquillo – Benvenuto nel mio sito .

  4. Wow, superb blog layout! How long have you been blogging for? you make blogging look easy. The overall look of your website is excellent, as well as the content!. Thanks For Your article about Flavio Tranquillo – Benvenuto nel mio sito .

  5. Wow, amazing blog layout! How long have you been blogging for? you make blogging look easy. The overall look of your web site is excellent, as well as the content!. Thanks For Your article about Flavio Tranquillo – Benvenuto nel mio sito .

  6. fortitudino fortitudino

    Premesso che a mio modesto avviso, siena lo scudetto lo avrebbe vinto lo stesso io ho da dire solo che se degli ottimi arbitri fischiano per due volte in un certo modo (sgambetto di lavrinovic a nelson, “scambiato” per una scivolata con conseguente infrazione di passi e l’azione dopo stoppata di eze su torres col pallone nettamente in parabola discendente che però viene “ritenuta” valida) il dubbio ti viene.
    io francamente, senza essere influenzato dalla mia fede fortitudina, spero di sbagliarmi e che non ci sia sotto niente, anche se crederlo mi pare difficile.

  7. Francesco Francesco

    Condivido in pieno quello che scrive “texgillas”,ottima analisi.
    Il problema è che ormai sono 3 anni che la Mens Sana vince alla grande e quindi,come chi vince,è brutta,antipatica,sporca,cattiva e ladra.Minucci è come Moggi e altre tristezze del genere.
    Beh Siena sta umiliando le altre squdre.Nonostante tutto,anche quando vince di 40 punti,i tifosi avversari sottolineano che “se veniva fischiato quel blocco irregolare di Stonerook sul 2-0 sarebbe stata tutta un’altra partita”.Ha già,l’anno scorso ha perso con la Fortitudo.Vi siete chiesti come mai?Perchè Mancinelli era in trattativa con Siena.Quindi in ogni caso sono partite accomodate.
    Ma per piacere…
    Tra un po’ sono sicuro che la Mens Sana vincerà le partite perchè Pianigiani è l’allenatore della Nazionale e che magari l’incarico è stato dato direttamente da Minucci per far convocare Stonerook e farlo giocare da italiano nel campionato.
    Dai dai…

  8. Tommaso Muccio Tommaso Muccio

    Che siena sia la squadra più forte degli ultimi anni non vi
    è ombra di dubbio, come anche che abbia ricevuto favori
    arbitrali negli unici momenti di difficoltà che ha affrontato
    nelle ultime tre stagioni.
    L’arbitraggio di gara 2 con la F fù veramente scandaloso,
    e tolse a Siena numerosi grattacapi in quella serie dove in casa
    vinse gara uno e gara tre dopo essere stata sotto per venti minuti in
    ambedue le gare.
    Lo sgambetto di Lavrinovic a Nelson trasformato in passi
    dalla terna arbitrale ebbe dell’incredibile e l’anno sucessivo nella
    finale di Coppa Italia Stonerook replicò la stessa azione contro la
    Virtus.
    Due fischiate decisive ,risultato una Coppa Italia ( LA 1° x Siena nella sua storia ) e un passaggio di turno semplice semplice la dove stava
    incontrando per la 1° volta delle difficoltà.
    Anche la Juventus era la squadra più forte ma gli aiutini fanno sempre comodo,soprattutto per evitare gli imprevisti.

  9. texgilas texgilas

    Direi che l’articolo di oggi della gazza online chiude il caso :

    http://www.gazzetta.it/Sport_Vari/Basket/Italia/17-12-2009/si-allarga-scandalo-arbitri-602349156045.shtml

    “Dalle intercettazioni non emergono coinvolgimenti diretti dei club e sembra che neanche una partita sia stata condizionata da arbitri pronti a favorire una squadra per fare carriera”

    Quindi mi sembra che ci siano inchieste già chiuse, gente già squalificata, e neppure mezza prova per iniziare questa baskettopoli, e allora perchè il mondo del bakset vuole inventarsi uno scandalo che non c’è proprio ?

    Per ora mi sembra che l’unica cosa certa è che c’è del marcio a livello arbitrale, ma mi sembra che il giochino più che mirate a favorire qualche squadra fosse mirato a favorire le carriere di alcuni arbitri.

    Poi sinceramente Siena di rubare che bisogno ne avrebbe avuto, a fronte di un 29-2 ai playoff nelle ultime tre edizioni, e di un 84-8 in stagione regolare nei tre campionati vinti con quasi venti punti di media di scarto. Mi pare che avanti a queste cifre gli arbitri ti potevano pure fischiare tutto contro e non cambiava nulla.

    Vogliamoi dirla tutta, il massimo dirigente dello Sport Italiano da tempo ha iniziato una campagna neppure nascosta contro Siena (immagino sotto pressione di qualche grosso team gestito da incapaci che spendendo quanto Siena non raccolgono nulla di nulla), ieri si sa che Pianigiani va ad allenare la nazionale (peraltro sembra controvoglia e a prezzi modici, una sorta di favore di Siena al Basket Italiano), e il presidente del Coni viene fuori che è una scelta sbagliata.

    Se 1 + 1 non fa due ci vuole poco a capire come mai questo caso morto e sepolto a livello giuridico da due anni, è stato ritirato fuori ad arte proprio in questo momento, e lasciamo stare la sudditanza psicologica perchè non credo sia condannabile, per quanto non sappia di una sega, però fa parte del mondo dello sport tutto.

  10. vincenzo vincenzo

    kiakkiere fra2ke si scambiano le opinioni??? x cortesia! alla fine le giustizie ordinarie,sportive e tt le altre nn faranno niente di niente xkè minucci è credibile(oltre ke molto potente negli uffici e aggiungo io1 grandissimo…meglio di no,potrebbe querelarmi!),siena stravince meritando(o forse ho sbagliato verbo..rubando!)e la monte dei paski è tra le banke+potenti d’italia…l’unica grandissima consolazione è ke la tanto acclamata siena(ke in campionato è1panzer ma in eurolega è1soldatino alle prime armi)ha dovuto comprare gli abitri x vincere al paladozza contro1piccolissima,coraggiosissima,fortissima fortitudo! preferisco la nosta b1kn problemi finanziari ke i loro scudetti ottenuti in kissa’ ke modo! aspetto il prossimo superbasket kn i dirigenti di siena ke dicono ke le vittorie sn tt merito del lavoro e del sacrificio!!! e moggi è ministro della giustizia…vabbè,x qll ke c’è adesso forse…!

  11. Francesco Francesco

    Io ricordo con disgusto i due furti di Siena contro la mia Virtus. La Coppa Italia rubata in casa nostra con scandalosi non fischi e l’ancor più scandalosa decisione arbitrale contro Boykins in regular season (costataci di fatto la licenze triennale d’Eurolega). Non v’è dubbio che Siena sia la più forte ma giocare ad armi non pari mi fa imbufalire… spero si scavi a fondo perchè da tifoso, quell’ultimo episodio mi sembra paragonabile al fallo di Juliano contro Ronaldo nel 1998…

    Nota a margine: se Siena vuole vincere in Europa ha bisogno di rivali degni in Italia. La V ha fondato il suo dominio in Europa inseguendo due Effe stellari e tutto il basket italico ne ha beneficiato. Poi, caso strano, quando si è cercato di distruggerla con un complotto di palazzo, il livello del nostro basket ne ha drasticamente risentito…

    Opinione personale, avvelenata, da tifoso

  12. Flavio,
    29-2 le vittorie della MPS quell’anno.
    Per cui le intercettazioni (che sono una chiacchierata fra due che si scambiano opinioni) non sono credibili. Il problema è che poi ai tg (di SKY) la notizia viene lanciata in maniera sensazionalistica senza veramente cercare di capire.
    ciao,
    Monica

  13. dura lex sed lex dura lex sed lex

    Leggendo il tuo commento mi spiace ma non ho potuto fare a meno di notare un (piu’ o meno evidente) desiderio di non schierarsi davanti a certe decisioni arbitrali che non si possono definire dubbie.
    vanno contro a qualsiasi forma di ragione.punto.
    col senno di poi sembra tutto molto più chiaro…
    le intercettazioni sono abbastanza chiare.
    ora:o gli “intercettatti” non hanno nulla da fare nella vita e hanno deciso di creare un putiferio,oppure “prezzolat”i,”nullità” sono tutt’altro ke degli aggettivi messi a caso.
    spero vivamente di sbagliarmi quando ti sento indeciso su questa “situazione”,in quanto ho sempre apprezzato il tuo lavoro,la tua conoscenza di questo sport,ecc ecc…
    pero’ da addetto ai lavori,per quanto di serie molto minori di quelle trattate in questi giorni,mi verrebbe voglia di mollare tutto.
    sempre stato tifoso di calcio.
    solo in secondo luogo di basket,che pero’ continua a farmi sudare e mi ha dato (e continua a darmi) emozioni in campo…
    pensavo che almeno questo mondo fosse rimasto fuori da “certe cose”…
    ora la frase che mi passa di più per la testa è:
    “ma chi cazzo è che me lo fa fare?”
    scusate il linguaggio…
    saluti

Comments are closed.