Skip to content

Pensieri a raffica

David Moss è un grande giocatore di squadra. Per una grande squadra.Non che Teramo oggi non lo sia, anzi. Ma il ragazzo mi par pronto per Eurolega e dintorni.
Cantù gioca uno dei tre migliori attacchi della serie A per qualità. Poi, it’s all about making shots. Per cui se fai 5/23 da 3 ci sta anche di perdere
Settimana di marcamenti da dietro sul pick and roll centrale. Il CSKA a Mosca contro McIntyre, i Rockets contro chiunque, la NGC a Teramo contro Poeta. Se ne riparlerà …
La Fortitudo su singola partita ha il potenziale per battere chiunque, Siena inclusa. Specie se come stasera in molti fiutano aria di impresa. Ovvio, i campioni in carica ci hanno messo del loro, sempre un passo ed un secondo indietro, stanchi di fisico e di testa. Levando il 2/3 da 3 di Sato, gli altri hanno sbagliato 18 triple su 19. Il che ci riporta al discorso fatto su Cantù ma anche alla partita di Zagabria, nel senso che in giornate del genere manca un po’ la lucidità per cambiare musica. I 14 punti del primo e quarto periodo sono la fotografia più chiara della serata storta di un gruppo che non incassava due sconfitte in fila dal dicembre 2006 (KO interno contro Hapoel Gerusalemme in ULEB Cup e sconfitta pre-natalizia a Udine). Sempre che non mi sia perso qualcosa. Comunque invece della vittoria numero 100 per Pianigiani arriva la sconfitta numero 10.
Chi pensa che adesso debba per forza arrivare l’Armageddon per l’MPS ha troppa fretta. Ma certo la gara contro il Cibona è delicata, la Mens Sana ha molto da perdere. Il che non toglie che questa squadra sia finora stata speciale per aver dato il meglio sotto pressione.
Coach Capobianco pressa, mette Moss al gomito a bloccare ed in punta a giocare i pick and roll, usa specialisti anche solo per due o tre azioni, salta a zona contro certe giocate. Insomma, fa delle cose che connotano la squadra, le danno un’identità. Non è poco
Non ho visto la gara di Avellino, solo gli highlight. Della questione del cronometro credo ormai non sia neppure più il caso di parlare. Sullo stesso campo l’Unicaja Malaga ha giocato due azioni senza orologio, e ieri senza la stoppata di Ford avremmo aperto un altro bel contenzioso. Grazie Sharrod, visti i tempi della questione GMAC-Premiata forse avremmo avuto notizie per il luglio 2010 ….. Avvertenza: il campo di Avellino è inadeguato come tutti gli altri della penisola, nè più e nè meno.
Una proposta concreta. Almeno per i playoff, si dia la possibilità agli arbitri di rimettere a posto il cronometro se non si ferma o non parte correttamente utilizzando l’Instant Replay. Si può fare domani mattina, con due righe urbi et orbi aggiungendo un’altra fattispecie all’ IR. O vogliamo continuare la riffa con arbitri ed ufficiali di campo che tirano a indovinare mentre a un metro da lì girando una manopola di jog si può stabilire in un attimo cosa è successo ?
Penso che Tonino Zorzi abbia il dono della sintesi. Quando ha detto “non è successo niente ma in questa storia hanno perso tutti” ha detto una gran cosa
Chissà se avremo reazioni anche sulla situazione di Rieti. Mentre in campo la squadra si batte alla grande si parla di un futuro a Firenze piuttosto che a Napoli, di altri giocatori in partenza (Pasco ?) e di un CDA di domani con ordine del giorno poco rassicurante. Possiamo sapere qualcosa dalle famose “istituzioni” ? O andiamo avanti alzando il volume dell’orchestrina che copre tutto ?
Discreta prova di Gist a giudicare dai numeri …. E di Jaaber ….
Non sono sicuro che Jerome Allen possa essere un giocatore da 35 o 38 minuti oggi (e non solo per l’1/10 odierno). Ma mi rendo conto che alternative ce ne sono poche (il che non è piacevole per la Snaidero).

Published inHomepagePensieri a raffica