Skip to content

Parla Bargnani

DA SKY SPORT 24

Quest’anno in Nazionale il gruppo fuori dal campo era veramente eccezionale, che ci si creda o no, era molto unito ed affiatato, fuori dal campo. Dentro il campo le partite le hanno viste tutti e chi s’intende di pallacanestro ha visto che ci sono dei problemi gravi. Ci sono vari motivi. Sicuramente è molto per colpa nostra, perché siamo noi che andiamo in campo, e quindi la colpa maggiore è nostra. Quando una squadra non ha una linea da seguire, è molto facile che “svacchi“, come si dice in gergo, che in un momento di difficoltà non sia unita. È quello che è successo a noi, non siamo mai stati sulla stessa lunghezza d’onda in campo. Questo è quello che è successo. Da un certo punto di vista devo migliorare io perché sono cresciuto con Ettore (Messina, ndr), quindi sono sempre stato abituato a fare quello che mi si diceva, ad agire come una macchina, non è che avevo paura di qualcosa o di prendere qualche decisione, perché facevo semplicemente quello che mi diceva lui, come un soldato. Non sono il tipo di giocatore che va da un compagno e gli urla “passami la palla”, oppure “devo prendere più tiri”. Di là lo faccio di più, di qua non so perché ma non mi viene, quindi questo è un aspetto che devo sicuramente migliorare: se non ho qualcuno dietro, come può essere l’allenatore, che ha una presenza forte, sicuramente sono un po’ smarrito.

Published inHomepage

9 Comments

  1. Hello There. I found your blog using msn. This is a really well written article. I’ll make sure to bookmark it and come back to read more of Flavio Tranquillo – Benvenuto nel mio sito . Thanks for the post. I will certainly return.

  2. Hey There. I found your blog using msn. This is an extremely well written article. I’ll make sure to bookmark it and return to read more of Flavio Tranquillo – Benvenuto nel mio sito . Thanks for the post. I’ll definitely return.

  3. Wow, awesome blog layout! How long have you been blogging for? you make blogging look easy. The overall look of your site is fantastic, let alone the content!. Thanks For Your article about Flavio Tranquillo – Benvenuto nel mio sito .

  4. Wow, marvelous blog layout! How long have you been blogging for? you make blogging look easy. The overall look of your site is magnificent, as well as the content!. Thanks For Your article about Flavio Tranquillo – Benvenuto nel mio sito .

  5. Wow, incredible blog layout! How long have you been blogging for? you make blogging look easy. The overall look of your site is wonderful, let alone the content!. Thanks For Your article about Flavio Tranquillo – Benvenuto nel mio sito .

  6. I dugg some of you post as I cogitated they were very beneficial very beneficial

  7. giancarlo giancarlo

    finalmente qualcuno che dice come stanno le cose e non si nasconde dietro l’ipocrisia (sempre lo sport preferito nazionale), se non salutiamo oggi Recalcati, continueremo a fare delle figuracce. come ripeto da un paio d’anni, il Recalcati allenatore è alla fruttta, dispiace dirlo (ho ancora negli occhi lo stupendo biennio 2003-2004)ma è evidente. Perchè la quantità di talento che abbiamo doveva garantirci comunque la qualificazione agli europei, e già due anni fa, sempre agli europei, la figura non era stata migliore…
    detto questo di allenatori adatti sulla piazza ce ne sono pochi e comunque farebbero un doppio lavoro (club-nazionale), del quale non sono convintissimo.
    DINO ripensaci, nel tuo ruolo attuale, le emozioni non devono
    influire su decisioni così importanti, ne va del futuro del nostro basket

  8. Kicco Kicco

    Io penso che sia necessario un cambio della guida tecnica non perche’ me lo ha “detto” Bargnani, ne perche’ Recalcati sia un cattivo allenatore, ma semplicemente perche’ il sistema che ci ha garantito medaglie ed una finale olimpica ha esaurito la sua spinta.
    Spero che Meneghin, cui non e’ mai mancata la capacita’ di decidere sul parquet, prenda quella che credo sia l’unica strada percorribile. Salutare oggi Recalcati, non prima di averlo ringraziato per un paio di autentici capolavori, e percorrere un’altra strada. Dovessi decidere io, andrei a piedi in piazza del Campo, semplicemente perche’, fuori dal giro Messina e Scariolo, Pianigiani e’ il “manico” migliore sulla piazza. Mi rendo conto che non e’ una posizione originale, e non ho la garanzia che darebbe risultati a breve. Penso pero’ che lasciare sul pino il bravissimo Charlie, alla fine non gioverebbe a nessuno, a lui per primo.

  9. come ho appena scritto su Facebook sono molto molto felice per queste parole di Andrea… finalmente parole da leader… Non lo è stato sul parquet e si è preso le sue responsabilità, adesso ha parlato per lui e per la squadra, ha parlato per tutto gli italiani che seguono il basket… Non siamo ipocriti e ammettiamo che Recalcati non merita più di allenare questa nazionale… Io sono convinto della forza e del talento presenti in questa nazionale: Bargnani, Bellinelli, GALLINARI(non a caso maiuscolo…)Mancinelli, Gigli, Hackett, Vitali, Datome, Aradori, Poeta, Crosariol, Antonutti, D’Ercole, Piazza, Maggioli sono ottimi talenti e poi ne sta crescendo qualcuno buono buono dietro e senz’altro ne sto dimenticando qualcuno… Con questi giocatori abbiamo il talento e anche la grinta di che ha meno classe… è un mix ottimo per costruire qualcosa di importante, ecco COSTRUIRE… Recalcati siamo sicuri sia adatto a farlo???

Comments are closed.