Skip to content

Milano e la difesa sul pick and roll

Nel video trovate azioni del primo quarto. Quello che si rileva è che:

  1. Il difensore del bloccante dovrebbe essere aggressivo ma aggressivo non è, uscendo fuori tempo (ritardo/anticipo)
  2. Il difensore sulla palla è troppo arrendevole e confida troppo nel fatto che sa che un compagno sta per arrivare, dando a Childress spazi insperati
  3. Se funzionasse almeno la rete di protezione, questi errori significherebbero subire un tiro da 3 piedi per terra (come quello di Passera nell’ultima sequenza). Ma invece più volte Maciulis e Acker leggono male la situazione e invece di negare i due punti sicuri (quelli del bloccante in fase di roll) segue il certamente meno pericoloso uomo sul perimetro. Se il piano è di essere aggressivi sul pick and roll naturalmente devi essere zonante ed allertato con gli altri 3
  4. Varese si trova una volta in una situazione di 2 vs. 1 (senza averla programmata) ma Jobey Thomas legge bene, rimane in mezzo tra due attaccanti, ruota forte su quello che riceve la palla e dà il tempo così ai compagni di recuperare, col risultato che il tiro che viene concesso è il cosiddetto contested two (un tiro da 2 con la mano in faccia). Cioè l’obiettivo di tutte le difese, niente layup/schiacciate, niente tiri da 3 piedi per terra.

Significa questo che sono stati commessi degli errori ? Sì, dai giocatori e dallo staff tecnico, nel senso che partire così mandando due giocatori su Childress significa rischiare non poco. Rimane vero però anche che con quell’approccio fisico e mentale qualsiasi difesa avrebbe fallito contro un palleggiatore come Childress e due bloccanti in grado di essere efficaci con roll e pop alla stessa maniera come Galanda e Slay. Tradotto: mi sembra più preoccupante per l’AJ la scarsa intensità dei giocatori che non la scelta in sè, posto che (soprattutto col senno di poi !!!) io ne avrei fatta decisamente un’altra contro il professor Childress. Significa che allora devono essere tutti crocifissi ? No e poi no. Milano rimane la più seria indiziata per il secondo posto, il materiale è di prim’ordine. Certo che oggi non può permettersi di concedere 23 punti in un amen ad una squadra inferiore per qualità ma superiore per intensità. Ciò detto, i conti si fanno alla fine

Published inHomepage

21 Comments

  1. Hey There. I found your blog using msn. This is a very well written article. I’ll make sure to bookmark it and come back to read more of Flavio Tranquillo – Benvenuto nel mio sito . Thanks for the post. I will certainly return.

  2. Hey There. I found your blog using msn. This is a really well written article. I will make sure to bookmark it and come back to read more of Flavio Tranquillo – Benvenuto nel mio sito . Thanks for the post. I’ll definitely comeback.

  3. Wow, superb blog layout! How long have you been blogging for? you make blogging look easy. The overall look of your web site is excellent, as well as the content!. Thanks For Your article about Flavio Tranquillo – Benvenuto nel mio sito .

  4. Wow, amazing blog layout! How long have you been blogging for? you make blogging look easy. The overall look of your web site is wonderful, let alone the content!. Thanks For Your article about Flavio Tranquillo – Benvenuto nel mio sito .

  5. Wow, superb blog layout! How long have you been blogging for? you made blogging look easy. The overall look of your website is great, let alone the content!. Thanks For Your article about Flavio Tranquillo – Benvenuto nel mio sito .

  6. aris-34 aris-34

    La società AJ ha fatto quanto richiesto dal coach, in primis segare Vitali. Ora Bucchi non ha più alibi; potenzialmente ci siamo, ma non sono fiducioso sulle capacità del coach.

  7. io penso che il problema di Milano sia nell’allenatore… ingaggiare Mancinelli e dire “è la riserva di Hall” è sbagliato come concetto… ingaggi Mancinelli e lo spingi a fargli trovare un posto in quintetto, partendo in questo modo si sbaglia tutto… Senza parlare del fatto che dal mio punto di vista Mancinelli in una squadra come Milano è utile se è un punto di riferimento… hanno una squadra di giocatori abili nel campo aperto e a Varese non gli ho visto fare un contropiede nemmeno a pagarlo(solo una schiacciata di Mancinelli…)
    Non c’è un Play vero, ci sono 3 mezze guardie che sanno portare palla e tagliano Vitali… Mi spiace dirlo ma il problema di questa squadra è seduto in panchina e adesso rimediare a un mercato così pessimo è difficile… via gli americani e dentro i nostri, qualcuno lo vuole capire che a livello di intensità sulle 34 partite un italiano ce ne mette senz’altro di più…?!?!?

  8. giancarlo giancarlo

    @davide: beccato in pieno!
    @alessandro: se lasci spazio a Childress è peggio! era meglio una press dall’inizio dell’azione, magari con Mordente, stile Aito per intenderci, Childress ha trotterellato per tutti i minuti che è stato in campo, troppo facile!
    Ripeto Bucchi s’è fatto portare a scuola, ma i suoi giocatori non l’hanno aiutato, ho visto Hall e Acker, spesso a farfalle…
    questo capita quando si cambiano tanti giocatori è normale, ma a me è sembrato che il coach li lasciasse in campo, anche quando era evidente la loro difficoltà, forse per trovare la chimica…

  9. alessandro alessandro

    Sento di aggiungere un commento per perdonare Finley. La sua difesa è stata piuttosto debole, ma in questi casi è il lavoro del difensore del bloccante che è fondamentale. Io personalmente avrei dato più spazio a Childress, anche concedendogli un eventuale tiro da 3 piuttosto che subire facili punti da Slay o Galanda che hanno aumentato solo la speranza di Varese di poter vincere contro Milano, evento poi verificatosi.

    • Flavio Flavio

      infatti finley fa giusto

  10. alessandro alessandro

    è la prima volta che consulto questo sito, consigliatomi da un mio amico e trovo che la spiegazione delle scelte difensive attraverso i video sia efficacissima. Spero che prosegui, ancora complimenti e aspetto con ansia la stagione nba per poter sentire la tua telecronaca!

  11. Franz Franz

    Permettetemi la battuta, ma Pillastrini si è letteralmente “mangiato” Bucchi domenica (nonostante i kg persi quest’estate..). Non c’è stata 1 scelta 1 del coach di Milano che abbia cercato di invertire l’inerzia del match o modificare quella palese sofferenza difensiva sul pick & roll varesino..
    Detto questo bisogna dare tempo a Milano, ma senza gerarchie in campo combini ben poco a mio avviso!

  12. kakatonga kakatonga

    Una piccola domanda tecnica (spero che questa rubrica di analisi con video continui per tutta la stagione: idea fantastica).

    Io sul secondo pick and roll difeso da Milano (0:26) non sono così sicuro che sia colpa di Maciulis.
    Il p/r parte dal suo lato e va verso il centro: in una situazione del genere il roll andrebbe difeso dall’uomo in fondo al lato debole (il n.5, Acker), con il secondo uomo, alto sul lato debole, che scala per chiudere gli scarichi sul perimetro (Petravicius, e mi rendo conto che non è l’uomo ideale per un lavoro del genere, ma in quel frangente stava marcando Slay).

    Personalmente, il difensore dell’uomo che sta in appoggio sul lato del p/r non mi sembra il più indicato per chiudere il roll, anche perchè per un play come Childress scaricare la palla all’attaccante a lui più vicino per un comodo tiro da 3 è un gioco da ragazzi.

    Che ne pensi Flavio?

  13. Nick Nick

    Ciao Flavio. Concordo su tutto, tranne che sul fatto che Milano sia la favorita per il secondo posto. Ha cambiato troppo durante l’estate, nei ruoli chiave della squadra. Vedo favorita Roma che parte con un duo collaudato come Jabeer e Hutson. Milano dalla sua ha solo il risultato dello scorso anno.

  14. vincenzo vincenzo

    a me pare semplicemente ke milano abbia fatto lo stesso mercato del real madrid di calcio:nomi,sl nomi(ke cmq restano grandi campioni)ma ke effettivamente nn coprono le lacune del5contro5. acker e mancinelli a cs servono?? finley x me è il miglio play-offensive d’italia ma nn kiededegli di difendere(idem bulleri,a mordente nn kiedete di attaccare!),a hall servirebbe maturare psicologicamente e sarebbe da nba,rocca era l’unico ke forse poteva fare-peggio..e milano sarebbe la diretta avversaria di siena?? altro anno da pop corn sul divano

  15. davide davide

    @ Giancarlo: ti riferisci a Chris Webber? beh le analogie (eccetto il fisico) potrebbero starci: ottime mani, pick&roller eccezionale, testa matta… come diceva qualcuno però andrei cauto con Slay, per ora ha dimostrato pochissima continuità nelle sue stagioni italiane altrimenti sarebbe in un top team di EL.

  16. Davide Davide

    Grazie per lo spunto Flavio!
    aggiungerei solo che gli interpreti del pick&roll varesino sono probabilmente tra i più efficaci del campionato italiano. 2 roller come Slay e Galanda con doppia dimensione interna ed esterna nn sono facilmente trovabili, un play intelligente come childress idem.. e non dimentichiamoci che nello spot di 2 e 3 hai potenzialmente un fuciliere infallibile (thomas) ed un più che discreto tiratore/penetratore come Morandais.. Insomma non voglio fare troppi complimenti a varese e pillastrini (anche perchè sono conscio del reale valore della cimberio), ma la coperta domenica era davvero corta per milano.

  17. giancarlo giancarlo

    è chiaro che Milano è ancora un cantiere aperto, mentre Varese hai dei punti fermi che si porta dall’anno scorso, ma secondo me Bucchi è finito troppo facilmente nella rete di Pilastrini. il Pila voleva giocarsela in attacco con i 3 americani , cercando di contere nei momenti in cui erano in panchina, e così è successo. Milano ci ha capito poco in difesa, anche se a tratti sembrava che potesse portarla a casa. il punto per quello che può valere il mio giudizio tecnico, è che Milano è ancora troppo indietro come chimica di squadra, io non ho visto la pre-season, ma serve proprio a questo! comunque Bucchi saprà fare il solito gran lavoro, anche se come al solito le sue squadre partono piano…
    @FLAVIO: ma lo SLAY di domenica non ti ricorda un giocatore che ha vestito la maglia di Michigan? e nel momento migliore della sua carriera NBA giocava con due serbi…

  18. Enrico Enrico

    Analisi perfetta della NON difesa sul pick and roll da parte di Milano ma tu come avresti difeso dopo che in ben 3 azioni consecutive Varese ha segnato allo stesso modo?
    Ritieni che una difesa a zona sarebbe andata bene? Diaciamo pure una 3-2? Cmq x me Milano ha 2 grossi problemi, assenza di un classico playmaker che possa far girare la squadra ed Acker ed il n.4? Secondo te ha un senso provare a lanciare Mancio subito in quintetto e far partire dalla panchina un positivissimo Maciulis?
    Enrico

  19. sasa sasa

    Sicuramente, pero c è stata troppa differenza di gioco tra le due squadre! Varese ha gia un anima, un leader…. Childress! Milano è un po la solita Milano di ogni inizio stagione, con pco rotazionedi palla in attacco e poca organizzazione e collaborazione in difesa,troppi buoni giocatori, 1 solo giocatore che fa legna(Rocca)! AJ davvero poco convincente, Varese ha giocatori che il proprio coach conosce molto bene, risulta piu facile trovarsi gia bene in campo. O mi sbaglio??!!

  20. marco marco

    come al solito analisi perfetta! grazie per dedicare il tuo tempo per farci capire di più questo splendido sport

Comments are closed.