Skip to content

11 Comments

  1. Marco Marco

    @ Giona. E’ verissimo che con i se e con i ma non si fa la storia, infatti il mio discorso era riferito solo alle occasioni perse banalmente da Orlando. Quando dico che in gara 2 e 4 sono stati fatti troppi errori per essere alle finals non faccio che una forte critica ai magic ed i lakers, per questo, strameriteranno il titolo perchè capaci di sfruttare pienamenti gli errori di orlando. Non si vince solo perchè si è più forti, ma anche perchè si sbaglia di meno ed in questo i lakers sono stati perfetti fino ad ora.
    Sul discorso degli infortuni li ritengo più che altro segnali tipici di una stagione beneaugurante: è verò che yao è uno e a basket si gioca in 5, però certi giocatori spesso rappresentano almeno metà del potenziale di una squadra, e quando vengono meno la differenza si nota (immagina i cavs senza lebron o gli stessi lakers senza kobe, oppure gli stessi spurs senza ginobili vedi quanto hanno perso). Sul discorso sui celtics la mia è solo un’opinione personale (probabilmente sbagliata): sono convinto che al completo siano i più forti della lega però, ripeto, la mia è solo un’opinione e alla fine vale quel vale…
    sull’arbitraggio concordo al 100% con te: penosi, e non solo in gara 4.
    Saluti 😉

  2. edlp edlp

    Per quanto riguarda poi la gestione di JVG pare che Skip si sia dichiarato “shocked” dal 4/4 seduto.Avrà riperussione in gara 5..?

  3. Giona Giona

    Scusa Marco eh, ma con i se e con i ma non si fa la storia…perchè se Bryant avesse segnato, in gara 2, invece che farsi stoppare, non si starebbe qui a parlar troppo del tap in sbalgliato di Lee…è solo un esempio, ma alla fine devi portare a casa quello che succede.
    Anzi, ti faccio un altro esempio: io sono di parte, però secondo me l’arbitraggio in gara 4 ha penalizzato e non poco L.A…Bynum subito problemi di falli (si magari ho preso quello sbagliato eh!?), Gasol meno efficace del solito in difesa contro Howard sempre per problemi di falli, Odom idem (anche se ci ha messo del suo in alcune occasioni). SE i Lakers avessero perso, Jackson avrebbe fatto sicuramente notare questa cosa…MA i Lakers han vinto…

    Come non è così scontato che Boston avrebbe vinto con Garnett, e che poi avrebbe comunque incontrato Cleveland…

    E per Houston vale la stessa cosa…comunque nel basket si gioca in 5, non è che se non c’è Yao Houston scende in campo in 4…

    Per quanto riguarda il tiro di Fisher, beh, non è che fosse libero…certo, Nelson ha sbagliato “modalità” nel marcarlo, ma comunque non era un tiro piazzato…
    E: SI! Era necessario raddoppiare Kobe…sia per l’ultimo tiro (è comunque l’unico giocatore di L.A. a poter prendere un tiro da 3 sulla testa di qualunque avversario) e sia per il finale di partita in generale…tanto ha fatto vedere che spesso non la passa neanche da raddoppiato, quindi perchè non farlo dato che non sempre punisce il raddoppio!?

    Nonostante tutto, nonostante il mio cuore sia gialloviola, Orlando gioca molto meglio dei Lakers, ma L.A. ha più talento…
    Van Gundy ha veramente “tirato fuori” una pallacanestro divertente ed efficace, cosa che D’Antoni è riuscito a fare solo in parte (nonostante sia il mio idolo)…ma Jackson ha qualcosa di magico…

    E poi il talento ti porta davvero lontano, con qualsiasi allenatore…

  4. ale63 ale63

    Non si puo’ e non si deve(italianamente) per forza, dover trovare un unico responsabile…… Certo che, pero’, Van Gundy in questi p.o. ne ha perse un po’ troppe in volata difendendo senza far fallo……..

  5. Riccardo Riccardo

    diciamo che howard e kobe hanno un’approccio un pò differente alla gara….uno ride e parla l’altro non se lo caga di striscio…fantastico

  6. Eugenio Eugenio

    In attesa di un’analisi più approfondita mi limito a ripetere le stesse cose che ho scritto dopo gara-2.. con qualche palla persa in meno e qualche tiro libero segnato in più orlando avrebbe potuto portarla a casa gara-4. GO LAKERS!

  7. Kobenet Kobenet

    Sono d’accordo con edlp sul fatto che la differenza la stiano facendo soprattutto i veterani, però credo anche che quelli visti fin qui (gara1 a parte) in questa serie non siano i veri lakers. Comunque anche se stanchi o fuori forma o tesi le W le stanno portando a casa e questo è quello che conta.
    Su Pietrus è ufficiale che non sarà squalificato ma semplicemente multato e anche se il fallo era bruttarello credo che la decisione di nn squalificarlo sia giusta, troppe volte la lega ha influito sugli esiti di alcune serie dando squalifiche insensate o esagerate. E’ una finale e come tale un po dura deve essere basta non esagerare troppo.

  8. the-answer the-answer

    una curiosità…
    tiro di ariza da 3 pt allo scadere dei 24 dal centro nel 4 quarto..
    gasol festeggia con un insolito gesto dell’ombrello…
    take a look…
    da non crederci…

    ps. le finali? l’importante è esserci!

  9. Marco Marco

    finali belle per emozioni, però qualitativamente non straordinarie. Orlando è lontana parente della squadra meraviglia che ha estromesso i cavs, i lakers hanno un alieno e 2 vincenti (jackson e big shot derek), per il resto un mix di giocatori tanto talentuosi, quanto incostanti. Orlando al 99% perderà la serie e, spiace, perderà l’occasione della vita di vincere l’anello: dal tap-in mancato di lee, alle perse di reddick, ai liberi sbagliati da hedo e howard, fino alle sciagurate scelte difensive di nelson, è davvero troppa roba a livello di finals e alla fine da poter stare tranquillamente 3-1 si è sotto 1-3. Avrebbero potuto emulare i pistons del 2004, ed invece rimaranno solo con tanta delusione. Sui lakers c’è poco da dire, è il loro anno. Ci fosse stato garnett ai celtics sarebbe stato repeat di boston in finale contro di loro (senza scordare l’infortunio di yao in gara 3). Vinceranno più per demeriti altrui, che per meriti loro. E comunque tanto di cappello.
    Fra l’altro a fine partita la scorsa notte mi chiedevo: ma era così necessario raddoppiare sempre bryant, specie negli ultimi 2′ dell’overtime? voglio dire: ha giocato quasi 50′ prendendosi 30 tiri, è esausto e, soprattutto, pietrus lo marca splendidamente…che bisogno c’era di raddoppiarlo lasciando libero uno come fisher, che col ritiro di horry è difatto il miglior buzzer beater della lega nei play-off? boh…a quel punto avrei preferito farmi battere da un kobe esausto e ben marcato da pietrus, che non da fisher con un tiro piedi per terra.
    E’ andata così, peccato…e comunque sono strafelice per kobe: questo titolo lo ha inseguito per anni e adesso se lo merita più di tutti. Un alieno!!!

  10. edlp edlp

    Butto giù qualche personale parere su gara 4:
    -I Lakers sono riusciti a vincere pur avendo un giocatore chiave,un X Factor come Odom in quelle “sue” giornate non fenomenali,almeno per quanto fatto nelle prime 3 gare. Quindi altri guai per i Magic,una no(ma non drammatica ,ovvio) ,ma magari non due di fila…
    -Per alcuni momenti Kobe è stato davvero tutto per l’attacco di LA,e poi alla fine leggo 32.In diretta “ne avevo contati” meno.Solito Mamba.
    -Il vero assente,senza giri di parole è uno solo. R.Lewis. 6 punti totali…

    Ora la vedo,non duramma durissima per Orlando

    p.s. Comico il commento di Artest su twitter sul fallaccio di Pietrus nel finale: “What a foul!” e se lo dice lui…Flavio,una curiosità regloamentare ma Pietrus potrebbe anche saltare la prossima..?

  11. Lorenzo Battistini Lorenzo Battistini

    Davvero una serie molto spettacolare!
    Se posso vorrei porti alcune domande:
    – colpa di Nelson o di Van Gundy il mancato fallo sistematico per mandare LA in lunetta sul 87-84 nel finale?
    – Come organico mi sembra sia più forte Orlando e che la differenza l’abbia fatta l’esperienza dei veterani (non a caso Fisher in g4). Sbaglio?
    Grazie Flavio.
    Se trovo piacevoli le tue telecronache alle 5/6 del mattino… nn so che altro complimento farti!!

Comments are closed.