Skip to content

L’affare si ingrossa

L’Orlandina Basket srl, comunica che è a disposizione di tutti gli organi di stampa, copia originale del documento inviato dall’Enpals e pervenuto lo stesso giorno alla Fip ed alla Com.Tec, in data 15 luglio 2008, e non 28 luglio come sostenuto dai legali della Federazione Italiana Pallacanestro.
L’atto indica il non accorrentamento dell’Orlandina Basket con l’Enpals, conseguenza delle contestazioni in essere.
Il 26 luglio, come si ricorderà, l’Orlandina Basket è stata ammessa al campionato di Serie A senza alcuna contestazione da parte della Fip.
Sulla scorta di questa indiscutibile cronologia di fatti, appare di tutta evidenza che la Fip avrebbe dovuto concedere 30 giorni di tempo per l’adeguamento, ai sensi dell’articolo 29, comma 3, del regolamento esecutivo senza applicare sanzione alcuna.
In caso di inadempienza, lo stesso articolo prevede, come sanzione massima, l’irrogazione di una multa e di una penalizzazione.
Li avevamo invocati da queste colonne i documenti, eccoli. Anzi, eccolo. Da un singolo documento non si può evincere alcunchè, questo è chiaro. E comunque sollevando il dubbio relativo alla data il fax dimostra anche che ci sono delle mancate rimesse all’Enpals (se oggetto di contenzioso o meno e se da iscrivere in bilancio o meno non è possibile stabilirlo con gli elementi in nostro possesso). Aggiungo che ben diversa (ma molto ben diversa) è la ricostruzione degli eventi da parte di FIP e CONI.
Insomma, io ci andrei coi piedi di piombo, ma certo non si può non dare pubblicità a questo fax, in attesa di poterlo catalogare come ufficiale e di riceverne altri dall’altra parte. Ma la scelta del titolo non è casuale: questo groviglio assomiglia sempre di più ad un B-movie nostrano. Mancano Alvaro Vitali e Gloria Guida, ma per il resto gli ingredienti ci sono, compresi messaggi inviati a nuora perchè suocera intenda. Questo documento NON significa automaticamente innocenza per l’Orlandina, sia ben chiaro. Ma l’affare, per certo, si ingrossa
Tag:
Capo d’Orlando

Published inHomepage