Skip to content

Campeones

  • Mai vista una finale con un divario così imbarazzante e senza demeriti della squadra sconfitta. Mai vista una squadra sembrare impotente contro la Gran Bretagna e scherzare Grecia e Serbia di fila nello spazio di una settimana. Mai visto un giocatore come Pau Gasol, tecnica, arroganza e fisico in un pacakge di classe sopraffina.
  • Mai visto una squadra così ? Le ultime tre esibizioni degli Scariolo-boys mi inducono a metterli con l’ultima Jugo unita, con l’URSS di Seul, con quelle robe là. Meglio o peggio non so, e comunque di poco. Le ultime 4 partite degli spagnoli hanno fatto vedere una qualità nella quantità davvero con pochissimi precedenti, ai due estremi del campo
  • E’ un trionfo che segna per sempre anche la carriera del ragazzo di Brescia nato il primo aprile come Sacchi. E’ il miglior rimbalzista dai tempi di Russell e Chamberlain, perché come rimbalza in piedi dopo le situazioni di difficoltà lui non lo fa nessuno. Con le spalle al muro Sergio Scariolo è il miglior coach d’Europa, una dote non da poco. Rivolta frittate con realismo e lavoro, direi che evidentemente crede in quel che fa. E non è poco, posto che poi la materia la conosce decentemente ….
  • Nella categoria “normali” le migliori sono state Turchia e Slovenia, ma le differenze tra le altre invitate al ballo erano minime. In generale non si è visto un basket da capogiro, ma il tatticismo permette alle squadre meno dotate di stare a galla sempre, e se non hai Cabezas da decimo puoi vincere o perdere con chiunque.
  • Grande sconfitta la formula, onestamente demenziale. 3 partite per eliminarne una a girone, un altro girone per cuocere a puntino tutti, le ultime partite tragicomiche, con gente che si strappa i capelli per aver segnato il canestro vincente a fil di sirena che ti consegna l’accoppiamento più difficile. Una prima fase più selettiva e poi eliminazione diretta, con almeno un giorno di riposo tra i vari turni: è tanto difficile ?
Published inHomepage

13 Comments

  1. Ivan Ivan

    Quando è che rivedremo un play come il pozz nella nazionale?…uno con il carattere della mosca atomica??….uno che ogni tanto stravolga gli schemi….purtroppo in italia non sembra esserci…e guarda caso(mia osservazione sarà forse sbagliata) in spagna sta crescendo uno come rubio

  2. Marco15 Marco15

    Grande Analisi di Flavio come al solito. Concordo soprattutto sulla formula del campionato, che è fin troppo facile per non essere quella che hai proposto tu

  3. fortitudino fortitudino

    La spagna ha fatto come il pana in eurolega, inizialmente favorito, poi brutta partenza, ma quando le partite contavano di + sono usciti fuori i veri campioni. Complimenti anche a Ivkovic che ha fatto un lavoro staordinario con quei ragazzini, che magari non diventaranno Kukoc o Bodiroga ma comunque faranno parlare di loro.
    Peccato per la slovenia perchè poteva veramente essere la sua occasione, mentre la turchia trascinata da un ilyasova monumentale fino alla partita con la grecia è stata sicuramente la migliore nonostante un turkoglu in versione turista per caso, e a proposito di Grecia complimenti anche ai ragazzi di Kazlauskas che senza papaloukas e diamantidis, mica due sconosciuti, hanno vinto un bronzo che è comunque ottimo, grazie anche a uno spanoulis che definire eccezionale è poco.
    Per quanto riguarda l’Italia credo che prima di 4-5 anni non vedremo una squadra quantomeno decente.

  4. Stefano I. Stefano I.

    aspetto con ansia i prossimi mondiali di basket e la rivincita della finale olimpica.se gli usa non saranno di nuovo favoriti dagli arbitri e la spagna potrà contare sul suo roster al completo( calderon mancava agli europei ma anche nella finale olimpica) avremo un risultato diverso dal 2008. comunque la pensiate è stata nel 2008 e sarà nel 2010 la più grande partita che il basket oggi possa offrire. ARRIBA ESPANA

  5. alessandro alessandro

    Indiscutibilmente Spagna di un altro pianeta, ma mi rifiuto di credere che non riusciamo a mettere insieme 12 giocatori che possanno tenere il campo decentemente anche noi. Stiamo facendo la fine del tennis se non ci svegliamo.
    Ho visto Cusin al trofeo Lombardia , miglioratissimo, forse perchè ha potuto giocare stabilmente l’anno scorso? Un allenatore se sa che i risultati dipendono dai miglioramenti del giocatore italiano, forse è invogliato ad allenarlo bene e a non lasciarlo in fondo alla panchina prendendo un qualsiasi americano in giro per l’Europa.
    A proposito complimenti alla rai .Non riesco ancora a capire chi possa volere il ritorno del basket in chiaro. Sarebbe la fine veramente.

  6. zeppfan zeppfan

    Forte è forte, e lo aveva già dimostrato, ma intorno c’era il deserto. Onestamente troppo facile.

  7. Andrea Andrea

    La Spagna sicuramente ha meritato, troppo più forte e meglio organizzata delle altre.

    Ma ciò che mi fa veramente rabbia è vedere un allenatore italiano vincere un Europeo su una panchina che non è quella italiana… 🙁
    Come ha giustamente detto roberto, noi non abbiamo un Gasol.. ah già, neppure uno Scariolo…

    Complimenti infine alla Rai, veramente complimenti.. che squallore! -.-

  8. Massimo Massimo

    Due parole anche sulla Serbia: in crisi nera di risultati nonostante le tonnellate di talento di cui dispone, ha saputo risalire avendo il coraggio di salutare e ringraziare il coach più vincente d’Europa, e creando un gruppo ex-novo con i migliori giovani talenti a disposizione (il più vecchio aveva 26 anni).

    Chissà se qualcuno in FIP ha guardato questa finale…..

  9. roberto roberto

    grandissima spagna e grandissimo allenatore.ma io mi sono bloccato su una questione che non riesco a comprendere.ma facciamo cosi schifo da non farli ste europei?
    anche se effettivamente un Gasol noi non c’è l’abbiamo.ah già,neppure uno Scariolo

  10. giancarlo giancarlo

    assolutamente d’accordo per quanto riguarda i paragoni col passato, anche se è sempre difficile mettere sullo stesso piano epoche diverse. sulla formula ormai s’è detto tutto, inutile continuare, è solo la formula più ridicola messa su una competizione a squadre di qualsiasi sport. stracontento per SCARIOLO che tra l’altro è mio concittadino, ma FLAVIO ti sei dimenticato della serbia? ca-po-la-vo-ro di ivkovic, oltreconfine hanno puntato sui giovani anche a costo di perdere subito, responsabilizzandoli e credendoci davvero, in italia avrebbero dovuto farlo anni fa (dopo Atene 2004?), no meglio dargli la colpa per ogni competizione andata male…

  11. lelepado lelepado

    Mai vista nemmeno una partita caro Flavio!! Mai un evento è stato così snobbatto dai nostri media nazionali!!
    :-((

  12. LUCA M. LUCA M.

    CIAO A TUTTI, SPAGNA squadra enigmatica ma tremendamente farcita di talento (vince in volata con G.B. e un’altra che ora mi sfugge e poi spazza via come fuscelli i greci e i serbi). Gran merito però va al nostro Scariolo, che insieme al sig. Messina dona un po’ (proprio poco poco ahimè…) di lustro a QUELLO CHE RIMANE del nostro movimento Cestistico….Saluti a tutti

  13. p3pp3 p3pp3

    Se questa Spagna non si guarda troppo allo specchio (Non trovate un’analogia losangelena…) spazza via tutte le nazionali tranne una. Forte davanti e dietro, non ha punti deboli. Serbia, squadra di matti e per questo simpatica. Grecia solita solida certezza. Francia poco squadra ma forte. E noi? A parlare di Bargnani e Recalcati che si accusano a vicenda…

Comments are closed.