Flaviotranquillo Forum

Follow Us on Twitter
Follow Us on Facebook
Follow Us with Rss

Author Topic: Mercato, Rumors, Trade  (Read 6130 times)

dura-lex sed-lex

  • Sr. Member
  • ****
  • Posts: 496
    • View Profile
Re: Mercato, Rumors, Trade
« Reply #60 on: July 17, 2017, 05:15:27 PM »
CJ McCollum posta una foto di Carmelo Anthony con la canotta Blazers...
http://www.pianetabasket.com/nba/nba-cj-mccollum-cerca-di-invitare-carmelo-anthony-a-portland-140161

...e così Harden deve correre ai ripari per convincere Melo a raggiungerlo ai Rockets:
http://www.nbapassion.com/nba/news-nba/james-harden-anthony-fondamentale-93194/#.WWzhSYjyjIU

dura-lex sed-lex

  • Sr. Member
  • ****
  • Posts: 496
    • View Profile
Re: Mercato, Rumors, Trade
« Reply #61 on: July 20, 2017, 09:46:51 AM »
Anche Lillard ha sondato Melo:
https://italia.vavel.com/basket/nba/809176-nba-portland-sulle-tracce-di-carmelo-anthony-lillard-e-mccollum-provano-a-convincerlo.html

La destinazione più probabile per Anthony comunque rimane Houston con coach Mike che ricreerebbe le dinamiche della sua Phoenix migliore:

Rockets (ipotetica) 2017-2018

1- C. Paul
2- J. Harden
3- T. Ariza
4- C. Anthony
5- C. Capela

Suns 2005-2005

1- S. Nash
2- J. Johnson
3- Q. Richardson
4- S. Marion
5- A. Stoudemire

dura-lex sed-lex

  • Sr. Member
  • ****
  • Posts: 496
    • View Profile
Re: Mercato, Rumors, Trade
« Reply #62 on: July 21, 2017, 11:50:29 AM »
Boston oltre a Theis firma anche la prima scelta del 2016 Yabusele:
http://www.weei.com/blogs/ty-anderson/celtics-officially-sign-daniel-theis-guerschon-yabusele

pacifico

  • Sr. Member
  • ****
  • Posts: 447
    • View Profile
Re: Mercato, Rumors, Trade
« Reply #63 on: July 24, 2017, 08:27:35 PM »
Gasol rinuncia a 16M e firma, a 37 primavere, un triennale con gli Spurs.  ??? Ancora una stagione per Ginobili!

Pensare che Rose possa finire ai Cavs per 2M fa un po' impressione.  :o
Ma Irving e LeBrontolo non erano amiconi?  ::) Sospetta la tempistica, dopo che Butler e George si sono accasati.

dura-lex sed-lex

  • Sr. Member
  • ****
  • Posts: 496
    • View Profile
Re: Mercato, Rumors, Trade
« Reply #64 on: July 25, 2017, 04:04:40 PM »
L'ego di Kyrie (che si sente il nuovo Kobe pur non essendolo) oltre a rovinargli la reputazione rischia seriamente di mettere a repentaglio la sua carriera: in quale altra squadra potrà mai potrà arrivare ai risultati conseguiti finora con LeBron (da cui sente soffocato il talento da maschio Alpha - ora si preferisce questa definizione a 'primo violino' -)?

"- La risposta passivo-aggressiva di LeBron James
 LeBron James, informato della richiesta di Irving, è rimasto “preso alla sprovvista e deluso”. Poco dopo è uscito un pezzo vero e proprio sempre a firma di Windhorst in cui è stata espressa tutta la frustrazione del Re, che senza rispondere direttamente (probabilmente il suo pensiero è stato espresso dall’agente Rich Paul) ha reso ben chiara la sua opinione. James, infatti, “intende lasciare che la dirigenza dei Cleveland Cavaliers e il proprietario Dan Gilbert prendano in mano la gestione della richiesta di scambio di Kyrie Irving”. Come a dire: fatti vostri, il casino lo avete creato voi. LeBron ha però fatto anche sapere — lanciando una frecciatina a quello che ormai è da considerare un suo ex compagno — che “è concentrato sul suo regime di allenamenti estivi e pianifica di presentarsi al training camp con l’intenzione di guidare i suoi compagni alla quarta Finale consecutiva — indipendentemente da quali siano quei compagni”. Anche qui, la scelta delle parole è importante: James ha confermato la sua volontà di proseguire per il prossimo anno (come già deciso dopo il titolo del 2016, firmando un biennale con opzione per il terzo anno invece del classico “1+1)”, ma ovviamente non si è esposto sul suo futuro. La sua scadenza di contratto nel 2018 aleggia come una nuvola nera sopra tutta Cleveland ormai da diverso tempo, prima ancora della sconfitta in finale contro i Golden State Warriors. E in questo momento è difficile immaginare come James possa decidere di continuare la sua rincorsa al “fantasma di Michael Jordan” in una franchigia disfunzionale e senza direzione come i Cavaliers, specialmente dopo l’addio all’apprezzatissimo GM David Griffin che era stato fondamentale per gestire gli ego contrastanti dello spogliatoio. Chissà se questa è l’opinione anche di Irving, che era legato a Griffin ed evidentemente pensa di non avere un futuro con James e con Cleveland.
- La risposta ironica di Kevin Love
 Tra i due litiganti dei Big Three, rimane solamente Kevin Love — il quale, paradossalmente, dopo essere stato vicinissimo a essere scambiato praticamente per tre anni, potrebbe finire per essere l’unico a rimanere a Cleveland dopo il 2018. E anche lui non si è fatto mancare una frecciatina al suo playmaker: interpellato dall’account Twitter di InsideHoops.com che gli chiedeva “Ciao @KevinLove, come vanno le cose”, l’ala dei Cavs ha risposto “La vita è meravigliosa. Non mi lamento. Le cose sono un po’ peculiari. Ma nessun problema. Ora andate da qualche altra parte”. Da notare ovviamente l’utilizzo della parola peculiare, un chiaro riferimento alla dichiarazione sibillina di Kyrie Irving. Le cose cambiano molto in fretta nella NBA, e inevitabilmente gli equilibri nella Eastern Conference si modificheranno se Irving lascerà la squadra che negli ultimi tre anni ha dominato l’Est. L’era dei Big Three di Cleveland è stata contrassegnata dal “drama”: questo episodio però potrebbe decretarne la definitiva fine di questi Cavs per come li conosciamo.
- Little Brother & Big Brother
 Come scritto da Michael Lee di The Vertical, la prima cosa da capire è che quello tra James e Irving è stato “un matrimonio combinato”. Più precisamente, un matrimonio combinato da James e che Irving ha dovuto più che altro subire, perché è stato LeBron a sceglierlo come compagno (preferendolo a un Dwyane Wade sul viale del declino) e come “fratello minore”, un ruolo che Irving ha accettato con molta riluttanza. Nelle prime fasi del loro rapporto, il numero 2 dei Cavs ha cercato di resistere a James e alla sua voglia di fargli da “fratellone” insegnandogli come si vince, cercando di fare le cose a modo suo senza modificare più di tanto il suo gioco. Una cosa che inizialmente faceva impazzire James, il quale come è noto lo “appese al muro” (figurativamente e mediaticamente) dopo una partita da 3/17 a Portland all’inizio della loro prima stagione insieme, dicendo chiaramente che era inaccettabile. Irving risposte nella partita dopo segnando 34 punti con 0 assist, in aperta ribellione contro il volere di James, ma con il tempo si rese conto anche lui che resistere sarebbe stato inutile e che cercare il modo di funzionare in campo e fuori con LeBron avrebbe portato a risultati migliori — culminati ovviamente nel titolo del 2016 in cui il Re cedette un possesso-chiave nel finale di gara per permettere a Irving di segnare il famoso tiro decisivo di gara-7. Doveva essere un’investitura, così come quel braccio attorno al collo di Kyrie alla fine di gara-5 delle ultime finali dicendogli (a favore di telecamera) che “l’anno prossimo torneremo qui”. Chissà se Kyrie Irving, dentro di lui, pensava già a quello che è successo ieri, visto che già dopo il titolo del 2016 — secondo quanto riportato da Brian Windhorst di ESPN — aveva considerato l’idea di richiedere uno scambio.
- Mamba Mentality e la gestione dell’ego
 Per capire a pieno Irving bisogna tenere in considerazione la sua idolatria per Kobe Bryant. Il suo rapporto con la leggenda dei Lakers risale al suo primo anno in NBA, quando al training camp di Team USA in preparazione alle Olimpiadi di Londra sfidò Kobe in un uno-contro-uno con una rara faccia tosta. Quell’episodio però finì per creare un rapporto tra di loro, diventato sempre più stretto negli anni fino al titolo del 2016, quando Kobe fu la prima persona chiamata su Facetime da Irving al rientro negli spogliatoi e lo stesso Kyrie a sottolineare davanti ai microfoni che prendendosi il tiro decisiva “l’unica cosa a cui pensavo era: Mamba Mentality”. Per uno con questo tipo di mentalità, pensare di rimanere a lungo il numero 2 è impensabile: è quello che è successo allo stesso Bryant quando chiese l’allontanamento da Los Angeles tanto di Shaquille O’Neal quanto di Phil Jackson nel 2004, facendo diventare finalmente i Lakers la sua squadra. Allo stesso modo, Irving oggi vuole trovare la sua squadra e uscire dall’ombra di James: avendo già vinto un titolo NBA, ora Irving vuole dimostrare di poter essere un giocatore in grado di vincere l’MVP e affermarsi come la miglior point guard della NBA, titolo che nonostante tutti i suoi riconoscimenti in carriera — MVP dell’All-Star Game, MVP ai Mondiali, oro olimpico nel 2016, oltre ovviamente a quel tiro nel 2016 — ancora non gli viene riconosciuto, rimanendo un gradino sotto ai vari Steph Curry, Russell Westbrook e Chris Paul. Irving nel tempo ha imparato a tenere a bada il suo ego, accontentandosi di un ruolo di supporto a James per avere la possibilità di competere per il titolo ogni anno e sviluppando con lui anche un rapporto quasi di amicizia – e proprio per questo James si è detto “preso alla sprovvista e deluso” dalla decisione di Irving. Ma Kyrie deve stare attento a quello che realmente desidera, perché il mondo senza LeBron può essere più brutto di quello che si immagina."


Le squadre che Kyrie ha indicato come auspicato approdo o non possono offrire a Cleveland le contropartite giuste per definire l'operazione oppure dovrebbero smantellare quel poco di buono che hanno a disposizione, il che non permetterebbe onestamente a Kaino Irving di arrivare (nemmeno nelle più rosee aspettative) a giocarsi l'anello.

San Antonio chi può dare? nessuno di allettante;
Minnesota dovrebbe rinunciare a uno dei due portenti (Wiggins - che già James aveva fatto allontanare dall'Ohio preferendogli Love - o Kat)
http://www.nbareligion.com/2017/07/22/minnesota-butler-towns-disposti-ottenere-irving/ ;
NY se la sente di mettere sul piatto l'unicorno? Dubito.. e dubito che il solo Melo basti per la transazione.
La più vicina all'affare potrebbe essere Miami: nel patto vedrei Dragic + Adebayo ma forse non è abbastanza.
Peraltro: con Waiters Irving era in sintonia quando giocavano insieme?

La fantasia dei giornalisti sta sbizzarrendo ulteriori scenari tra cui Lillard per l'ex Duke alla pari
https://clutchpoints.com/damian-lillard-chimes-kyrie-irvings-trade-request/

L'ipotesi che metterebbe d'accordo tutti sarebbe uno scambio di play con Boston, con i biancoverdi che aggiungono Jayson Tatum.
Per pareggiare il salario di Irving forse però dovrebbero mettere sul piatto anche altro che potrebbe coincidere con il contratto di Crowder ma converrebbe a quel punto dar via un pacchetto simile?
Cleveland per bilanciare le cose inserirebbe nella trade qualche scelta futura, 2 o magari pure 3 (anche se, presumibilmente, sarebbero sempre tutte 'tardi primi giri').

Così i due roster supposti (per la felicità di Kyrie che sarebbe il leader di una contender):

Celtics

1- K. Irving / T. Rozier / S. Larkin / D. Jackson
2- G. Hayward / M. Smart / J. Bird / K. Allen
3- J. Brown / S. Ojeleye / A. Nader
4- M. Morris / G. Yabusele / D. Theis
5- A. Horford / A. Baynes / A. Zizic

Cavaliers

1- I. Thomas / D. Rose / J. Calderon / K. Felder
2- J. Tatum / JR Smith / I. Shumpert / K. Korver
3- L. James / J. Crowder / C. Osman / R. Jefferson
4- K. Love / J. Green / C. Frye
5- T. Thompson / E. Tavares

In questa maniera i più contenti risulterebbero LeBron&soci poiché appaiono decisamente più forti dell'edizione 2016-17 e avversari maggiormente temibili per i Warriors.

dura-lex sed-lex

  • Sr. Member
  • ****
  • Posts: 496
    • View Profile
Re: Mercato, Rumors, Trade
« Reply #65 on: July 25, 2017, 04:40:41 PM »
Pare che nella corsa a Carmelo adesso si sia aggiunta Oklahoma.
Forse potrebbe essere la soluzione migliore per NY:
Anthony che va a formare il super trio con Westbrook e George,
nella Grande Mela Enes Kanter, Jerami Grant e Alex Abrines.

Thunder

1- R. Westbrook / S. Christon / R. Felton
2- A. Roberson / T. Ferguson / K. Singler
3- P. George / D. McDermott / J. Huestis
4- C. Anthony / P. Patterson
5- S. Adams / D. Johnson

Knicks

1- F. Ntilikina / R. Baker / C. Randle
2- T. Hardaway / C. Lee / A. Abrines
3- J. Grant / M. Kunzminskas / D. Dotson
4- K. Porzingis / W. Hernangomez / L. Thomas
5- E. Kanter / J. Noah / K. O'Quinn

-
Intanto il 37enne Pau Gasol ottiene 48 mln in 3 anni dagli Spurs
https://www.poundingtherock.com/2017/7/24/16022898/pau-gasol-san-antonio-spurs-new-contract-make-sense

dura-lex sed-lex

  • Sr. Member
  • ****
  • Posts: 496
    • View Profile
Re: Mercato, Rumors, Trade
« Reply #66 on: July 26, 2017, 10:20:19 AM »
Portland crea spazio nel cap cedendo Crabbe (56 milioni a libro paga per le prossime 3 stagioni, 19.3 la ventura) a Brooklyn per Andrew Nicholson (che verrà tagliato e il cui contratto triennale di 19.9 mln omnia - in cui erano previsti 6 o + nel campionato p.v. - verrà diluito in 7 anni a 2.84 per ogni bilancio).
I Nets erano circa 18 milioni sotto il cap, quindi potevano 'inglobare' più salario di quanto ne esce.
I Blazers hanno risparmiato 44 mln di tasse e, stretchando Nicholson, guadagnano un posto a roster.
Marks, permettendo tutto ciò, non ha ottenuto in più nemmeno una scelta futura: evidentemente stravede per l'ex panchinaro di Stotts ma, parlando onestamente, come si fa a non apprezzare l'operato di Olshey & co.?
Solo i miopi, chi non capisce niente di NBA e quelli in malafede possono muovere critiche alla dirigenza di Portland.
http://www.nba.com/article/2017/07/25/allen-crabbe-trade-portland-trail-blazers-brooklyn-nets
http://www.espn.com/nba/story/_/id/20155116/the-portland-trail-blazers-trading-guard-allen-crabbe-brooklyn-nets-sources-said

Per adesso i due team sarebbero così:

Blazers

1- D. Lillard / S. Napier
2- CJ McCollum / E. Turner / P. Connaughton
3- M. Harkless / J. Layman
4- A.F. Aminu / N. Vonleh / C. Swanigan / M. Leonard
5- J. Nurkic / Z. Collins / E. Davis

Nets

1- D'A. Russell / J. Lin / I. Whitehead / S. Dinwiddie
2- A. Crabbe / C. LeVert / S. Kilpatrick / A. Goodwin / J. Harris
3- D. Carroll / R. Hollis-Jefferson
4- T. Booker / Q. Acy
5- T. Mozgov / J. Allen

In entrambe le squadre vedo eccessivi affollamenti nei reparti: in Oregon tra i lunghi, a NY tra gli esterni.
Sfoltimenti o nuove trade in vista?

dura-lex sed-lex

  • Sr. Member
  • ****
  • Posts: 496
    • View Profile
Re: Mercato, Rumors, Trade
« Reply #67 on: July 27, 2017, 04:42:23 PM »
LeBron invita agli allenamenti di Las Vegas il fresco compagno Rose.... e Bledsoe!
http://www.newsweek.com/sport-lebron-james-nba-rumors-642798

Se Phoenix accettasse di includere Josh Jackson nel pacchetto pro Cavs con Eric, Irving sarebbe subito dirottato ai Suns!

Abafan

  • Sr. Member
  • ****
  • Posts: 353
    • View Profile
Re: Mercato, Rumors, Trade
« Reply #68 on: July 27, 2017, 05:12:28 PM »
Bene, la strada al titolo 2018 è ancora più in discesa per i Warriors. I Cavs non sono più contender, gli Spurs hanno lasciato partire Simmons ma rifirmato due anziani, i Celtics non mi pare abbiano fatto grandi passi in avanti così come i Wizards che si sono svenati per Porter ; i Rockets son tutti da provare con quel nuovo duo alla regìa. Per fortuna qualcuno s'è ricordato dei miei beneamati Wolves (addirittura nella lista di Kyrino): quest'anno sarà veramente interessente seguirli; mi aspetto grandi cose.

dura-lex sed-lex

  • Sr. Member
  • ****
  • Posts: 496
    • View Profile
Re: Mercato, Rumors, Trade
« Reply #69 on: July 28, 2017, 05:31:54 PM »
Come sarebbe a dire 'i Cavs non sono più contender'?
LeBron con me, te, pacifico e dago in quintetto, HV83 e ginottolo79 dal pino, Fear_the_bear come coach
arriva comunque ai p.o. NBA 2017-2018...

Fear_the_beard

  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 662
    • View Profile
Re: Mercato, Rumors, Trade
« Reply #70 on: July 28, 2017, 05:36:14 PM »
forza mettiamo su questo quintetto :o ;D
hai già preso i contatti? :D anche se, volendo
guardare al vil danaro,punterei a farmi
firmare dai knicks,chissà mai ci scappa un
contrattone alla tim hardaway jr ::) :o ;D
Excuse Me While I Kiss the Sky

dura-lex sed-lex

  • Sr. Member
  • ****
  • Posts: 496
    • View Profile
Re: Mercato, Rumors, Trade
« Reply #71 on: August 03, 2017, 05:01:16 PM »
Oramai quei contratti stan diventando routine nella Lega,
si concedono tranquillamente a giocatori non di primo piano!
Il divario tra la gente comune e gli sportivi professionisti in USA sta scavando un solco inimmaginabile anche fino a pochi anni fa, quando i secondi già percepivano stipendi da nababbi, non paragonabili però agli attuali...
Non riesco a immaginare a che punto arriveremo se la crisi economica continua con l'aumentare della povertà di massa: non sottovaluterei la deriva con sequestri di parenti dei ricconi tipo SudAmerica...

Fear_the_beard

  • Hero Member
  • *****
  • Posts: 662
    • View Profile
Excuse Me While I Kiss the Sky

dura-lex sed-lex

  • Sr. Member
  • ****
  • Posts: 496
    • View Profile
Re: Mercato, Rumors, Trade
« Reply #73 on: Today at 12:17:05 PM »
https://www.si.com/nba/2017/08/22/cavs-kyrie-irving-trade-boston-celtics-isaiah-thomas

Le squadre che Kyrie ha indicato come auspicato approdo o non possono offrire a Cleveland le contropartite giuste per definire l'operazione oppure dovrebbero smantellare quel poco di buono che hanno a disposizione, il che non permetterebbe onestamente a Kaino Irving di arrivare (nemmeno nelle più rosee aspettative) a giocarsi l'anello.

San Antonio chi può dare? nessuno di allettante;
Minnesota dovrebbe rinunciare a uno dei due portenti (Wiggins - che già James aveva fatto allontanare dall'Ohio preferendogli Love - o Kat)
http://www.nbareligion.com/2017/07/22/minnesota-butler-towns-disposti-ottenere-irving/ ;
NY se la sente di mettere sul piatto l'unicorno? Dubito.. e dubito che il solo Melo basti per la transazione.
La più vicina all'affare potrebbe essere Miami: nel patto vedrei Dragic + Adebayo ma forse non è abbastanza.
Peraltro: con Waiters Irving era in sintonia quando giocavano insieme?

La fantasia dei giornalisti sta sbizzarrendo ulteriori scenari tra cui Lillard per l'ex Duke alla pari
https://clutchpoints.com/damian-lillard-chimes-kyrie-irvings-trade-request/

L'ipotesi che metterebbe d'accordo tutti sarebbe uno scambio di play con Boston, con i biancoverdi che aggiungono Jayson Tatum.
Per pareggiare il salario di Irving forse però dovrebbero mettere sul piatto anche altro che potrebbe coincidere con il contratto di Crowder ma converrebbe a quel punto dar via un pacchetto simile?

 8)


Celtics

1- K. Irving / T. Rozier / S. Larkin / D. Jackson
2- G. Hayward / M. Smart / J. Bird / K. Allen
3- J. Brown / S. Ojeleye / A. Nader
4- M. Morris / J. Tatum / G. Yabusele / D. Theis
5- A. Horford / A. Baynes

Cavaliers

1- I. Thomas / D. Rose / J. Calderon / K. Felder
2- JR Smith / I. Shumpert / K. Korver
3- L. James / J. Crowder / C. Osman / R. Jefferson
4- K. Love / J. Green / C. Frye
5- T. Thompson / A. Zizic / E. Tavares


Per me alla fine trade che fa contenti tutti anche se vedo il LeBron-team maggiormente rinforzato nel complesso: I. Thomas - per quello che faceva Irving ai Cavs, 1 vs 1 e tiri decisivi - non mi sembra molto inferiore al precedessore (scontento perché gli faceva ombra James  ::)) e vorrà dimostrare di meritare il contrattone l'estate ventura, in più Cleveland riceve un giocatore subito utile con un ottimo contratto, un lungo giovane su cui lavorare e la mitologica prima scelta Nets 2018 (che Ainge pare non abbia voluto mettere nel piatto all'epoca delle trattative per Paul George e Jimmy Butler).
Kyrie rischiava di andar via per due noccioline e invece è arrivato tutto 'sto ben di Dio... c'è pure il caso che LBJ si appassioni a questo interessante restyling e decida di rifirmare l'anno prossimo!

HV83

  • Jr. Member
  • **
  • Posts: 80
    • View Profile
Re: Mercato, Rumors, Trade
« Reply #74 on: Today at 03:44:55 PM »
Scambio inevitabile e che tutto sommato accontenta entrambe le franchigie, l'unica perplessità però riguarda proprio i Celtics, aver perso in un colpo solo Bradley e Crowder (due signori difensori) non sarà di facile assorbimento soprattutto in ottica play off. I Cavs invece escono in qualche modo rinforzati anche se alla fine sconfiggere in finale quelli della baia temo resti molto difficile....